1-30 agosto 2020
Inaugurazione 1 agosto, ore 18:00

L’attività museale 2020 continua al MAS, con la mostra -Un’estate in Fondo al Mare- curata da Sandro Malossini:

“Cosa vede l’occhio dell’artista in fondo al mare? Pesci palla, sardine in scatola, cavallucci marini, sirene, ossa di pesce selvatico che si trasformano in fiori, alghe e licheni, mostri marini, palombari, sommozzatori, nuotatori, barche che cavalcano le onde … Quattordici artisti raccontano con le loro opere un mondo dove la fantasia attinge ad una letteratura infinita, da quella per l’infanzia e si pensi alla balena che inghiotte Geppetto e poi Pinocchio o a quella per adulti come “Ventimila leghe sotto i mari”. Ma sono solo due esempi dove la parola scritta ha cercato di diventare visiva. La fantascienza ha poi ambientato numerosi racconti proprio lì, in fondo al mare dove il buio avvolge lo sguardo per lasciare all’immaginazione forme e colori; ma questo ovviamente solo per quelli che amano ancora sognare e rifuggono le tecnologie moderne che ci hanno portato a “vedere” ciò che veramente c’è, lì in fondo al mare. Un tesoro scomparso, imprigionato in un naufragio senza tempo, sono le opere di questa piccola ma significativa mostra. Da un forziere magico escono come carte di un gioco fatto di soli jolly, tutti diversi e tutti uguali come i lavori oggi esposti. Per continuare a sognare “Un’estate in fondo al mare”.
Parte della mostra sarà visibile dall’esterno del MAS, anche di notte, attraverso la vetrina museale illuminata dal tramonto all’alba.”
S.M.

L’evento, realizzato in collaborazione con Felsinea Factory, rientra nelle manifestazioni volute e promosse dal curatore museale, Vincenzo Cardella.
Per info e prenotazioni visite al Museo: museo@hdsitalia.it – 338 7265650